06 77 25 48 62 - 06 32 32 67 77 La Gouderie - 7 rue de l’Église - 50480 ANGOVILLE-AU-PLAIN

Dintorni

Dintorni

Prendersi il tempo per apprezzare le bellezze del territorio, a equidistanza da Angoville 44

ANGOVILLE44 è situata al centro del contentin,  potrà essere un ottima  partenza alla scoperta di siti turistici, non lontano La MAISON DU PARC ,da qui  partono bellissimi circuiti composti da 19 sentieri che potrete affrontare grazie alle vie verdi , per riscoprire la flora e fauna ,paesaggi preservati con le case di terra ,tipiche del contentin, e durante l’inverno ammirare le foche alla baie des veys e gli innumerevoli uccelli presenti sul territorio. E ancora volgere uno sguardo alle  attività presenti nella baia, come la pesca a piedi , caccia, ostricocultura, allevamento.

Bisogna venire nella MANCHE, presso  Angoville au Plain  per apprezzarne le meraviglie, e per immergersi nei paesaggi incontaminati che si compongono di tutti i tesori culturali e storici, mare, bocage e paludi incorniciano il territorio particolarmente attento alla preservazione dell’ambiente con 4000 ettari di “aree naturali sensibili “e 2 parchi naturali , il Parco Naturale Regionale delle Paludi del Contentin e del Bassin, e il Parco Naturale Regionale Normandie Maine, 7000 km di sentieri per escursioni segnalati. Uno degli itinerari più conosciuti è il GR223 lungo 436KM permette di percorrere il littorale.   La ricca identità  della Normandia ha permesso alla Manche di ottenere l’inserimento nel patrimonio mondiale dell’UNESCO, con in primis il Mont Saint Michel nel 1979, e le Tours Vauban di La Hougue e di Tatihou ,datate XVII secolo, nel 2008, mentre la città di Granville rappresenta il patrimonio immateriale dell’umanità grazie al suo popolare carnevale, con all’attivo nel 2018, 140 edizioni, nate grazie hai marinai che desideravano passare ore di spensieratezza prima di imbarcarsi ai banchi di Terranova per rifornirsi di merluzzo.

Ovunque ,lungo la costa del dipartimento della MANCHE , i siti naturali rimangono protetti.

Lungo le spiagge, non lontane da ANGOVILLE44, si parla di coraggio, felicità, speranza percorrendo la  via della libertà che conduce  presso gli emblematici siti e musei dello sbarco.

Il 6 giugno 44 iniziava la battaglia per salvare l’EUROPA. Nel luogo esatto  dove le truppe alleate Sbarcarono nel famoso giorno D ,il museo di Utah Beach rende onore a tutti i valorosi soldati che sfidarono la paura dell’ignoto, accogliendo uno degli ultimi B26 “MARAUDER”.

Poco più lontano Il  museo D-DAY di Saint Come du Mont, fa rivivere  i minuti che hanno preceduto il grande salto dei paracadutisti della 101 division grazie al brifing in 4D.

Mentre il  Normandy Victory presenta  Enigma, (fu una macchina elettro-meccanica per cifrare e decifrare messaggi. Nata da un tentativo di commercializzazione poi fallito, fu ampiamente utilizzata dal servizio delle forze armate tedesche durante il periodo nazista e della seconda guerra mondiale.)

O ancora L’Airborne museum, considerato il più grande museo d’EUROPA  dedicato  ai paracadutisti, con l’aliante WACO, per riscoprire l’operazione NETTUNO, a Saint Mere Eglise, accanto al paracadutista arroccato sul campanile, più a nord la Batteria di AZEVILLE luogo emblematico, con i suoi 4 possenti Bunkers, e 350m. di sotterranei.

Questo viaggio tra spazio tempo vi porterà a Omaha Beach passando per la Poin du Hoc, e il cimitero americano di Colleville sur Mere .

Tutto questo mantiene intatto il ricordo dei tempi passati, permette di vedere i giorni che hanno scritto la storia, sotto un altro punto di vista con sensazioni e emozioni  forti a non mancare, nello stesso tempo potrete immergervi in un paesaggio sospeso tra cielo e terra, e perdere lo sguardo in un immenso panorama.

Prendersi il tempo per apprezzare le bellezze del territorio, a equidistanza da Angoville 44

Una escursione per passare una bella giornata
PORT RACINE verso nord ovest è il più piccolo porto di Francia , luogo insolito, sembra prendere vita da un racconto Irlandese, lo troverete costeggiando il piccolo sentiero costiero di SAINT GERMAIN DES VAUX.

Questo porto è talmente piccolo che le imbarcazioni con scafi coloratissimi, non misurano più di tre metri, ammarate ai moli grazie a corde che filano da un lato all’altro del porto. Le banchine tutto attorno anch’esse in miniatura ospitano delle casette per i pescatori. La vista dall’alto ,con il mare dai riflessi turchesi, e le baie dorate sullo sfondo come su una tela dipinta, vi daranno la voglia di immergervi.

( Lo scrittore Jacques Prèver affascinato dai luoghi acquista casa nel villaggio limitrofo di Omonoville-la-Petite, ed è a LA HAUGUE, nel suo natale che il pittore FRANCOIS MILLET prende in prestito le luci e i colori che lo hanno reso fra i più influenti artisti impressionisti del XIX secolo.)

Consigliamo di raggiungere PORT RACINE tramite il NEZ DE JOBOURG ,qusto domina le coste frastagliate di LA HAGUE, raggiungendo un culmine di 128m. di altezza ,ospita una delle riserve ornitologiche del CONTENTIN, difronte le isole del canale. Accompagnati dalle guide si possono scoprire le grotte segrete sulle tracce dei contrabbandieri che per molto tempo si sono sottratti alla giustizia , è perché no, cercare il Drago che si nasconde in una delle quattro grotte, dunque questo sentiero dei doganieri lungo il littorale è da attraversare con grande piacere anche solo per contemplare il panorama, diventa un itinerario per trekking di 40 km per 70m. di dislivello che unisce le spiagge dello sbarco, al Mont Saint Michel, passando dalla Val de Saire , la Hougue e la Cote des Isles ,bel tempo permettendo potrete intravedere l’isola di JERSEY.

Non lontano consigliamo una piccola sosta al faro Gourry situato nel comune di Auderville ,il faro “ de la Hague , de Gourry “si eleva per 55 metri a 800metri dalla costa su una roccia chiamata “le Gros du Raz “, questo faro serve a segnalare la corrente marina più forte d’europa ,che può raggiungere i nove nodi, costruito nel 1834 non è visitabile, ma vale la pena soffermarsi per immergersi nel paesaggio e sorprendere il faro avvolto nelle onde che possono raggiungere svariati metri di altezza.

ANGOVILLE 44